Barboncino cuccioli

L’ultima cucciolata dei Barboncini  ha visto arrivare dei bellissimi e teneri esemplari, qui all‘Allevamento a casa di Mirra, dove crescono nella campagna Cremasca, a 2 passi da Milano, Treviglio e Bergamo.

Ma impariamo brevemente a conoscere questo animale.

Il Barboncino è una razza canina di origine francese o tedesca. Nei tempi antichi, grazie al suo fiuto e alla sua predisposizione a stare in acqua, il barbone era impiegato nella caccia alle anatre come cane da riporto in acqua: il suo nome francese “caniche” deriverebbe infatti da “canard” (che significa appunto “anatra”) ; in tedesco (“Pudel”)  il nome deriva dall’arcaico tedesco “pudeln” che significa letteralmente “lanciarsi nell’acqua”.

Contrariamente al suo utilizzo antico, il barbone viene oggi posto nel IX gruppo della classificazione FCI (Federation cynologique internationale), cioè nella categoria dei cani da compagnia.

Essendo un animale da compagnia, il barboncino ha bisogno di alcune cure.

La cosa più importante per un animale di questa razza è avere le adeguate possibilità di svago: come già detto, il barboncino è un cane molto intelligente, vitale e vivace, che ha bisogno di giocare ed essere tenuto impegnato; per questo motivo è indicato a famiglie con bambini, perché potrà accompagnarli nelle attività di gioco; oppure a un padrone avventuroso e impegnato che lo porterà con sè, in giro insieme per mille avventure.

Il pelo ha bisogno di cure quasi quotidiane, sebbene siano sufficienti 5 minuti di spazzolatura per impedire la formazione di fastidiosi nodi sul pelo.

Si tratta di un animale piuttosto goloso, bisogna perciò fare attenzione alle quantità di cibo per evitare che ingrassi o che vada incontro a disturbi della salute

Lidia saprà raccontarti tutto sulla cura del tuo Barboncino, vieni in Allevamento si trova a 2 passi da Crema e Treviglio e a meno di un ora da Milano.